Viaggio nel Nord Est Usa, itinerario On The Road

Un viaggio alla scoperta del Nord Est USA, vi mostreremo il nostro itinerario on the road in America Orientale con la visita di grandi città come New York, Boston, Washington,Toronto, ma anche parchi Nazionali, Niagara Falls, Lancaster con la comunità Amish, per poi avvistare le balene ed i leoni marini , vedere i magnifici fari ed entrare all’interno di un sottomarino, mangiare la migliore aragosta del Main e passeggiare sulle grandi distese di sabbia di Cape Code. Un viaggio on the road di 16 giorni in giro per gli USA orientali tra laghi, cascate e distese verdi del New England, tutto questo e molto altro siamo riusciti a vedere in questa vacanza.

Casa Bianca, Washington

Acadia National Park, Bar Harbor Usa Orientale

cascate di Niagara, Usa/Canada

Washington

Provincetown, Cape Code, Usa Orientali
Adoro sognare e credo che bisogna coltivare i propri sogni fino a quando non si realizzano, questo non vuol dire che tutti i sogni si realizzeranno, magari, ma se desideri veramente una cosa ci provi con tutte le tue forze per ottenerla e la stessa cosa vale per i sogni.

Parlando con un’amica mi raccontò di un viaggio fatto in passato per visitare una zia che viveva a Cape Code e mi descriveva quella vacanza come una delle più belle fatte, una vacanza al mare, e voi direte anche quì in Italia c’è il mare, ma non è la stessa cosa. Una vacanza in un mare con delle spiagge immense che si ritirano e ingrandiscono in base alle maree, una vacanza a vedere le balene con la barca, una vacanza con i leoni marini, le bellissime passeggiate sulla spiaggia, le case colorate dai colori pastello ed i fari, bellissimi, bianchi , imponenti che guardano il mare, un mare non sempre balneabile a causa delle correnti o degli squali ma che ha un color blu e argento che risplende e dona i suoi “frutti” per poter avere dei piatti di pesce squisiti. E vogliamo parlare dei Lobster Roll? Deliziosi panini con l’aragosta, i migliori mai mangiati.

Lobster Roll

Chatham, Cape Code, Usa Orientali
Da questo racconto e altri che parlano di una comunità che vive ancora come in passato, che non accetta la modernità, le auto ed i vestiti moderni è iniziato il mio sogno di visitare questa zona dell’America e quindi eccoci quì a raccontarvi il nostro viaggio nel New England e gli Stati Uniti Orientali.

Marzo è il mese in cui abbiamo prenotato il nostro viaggio nel Nord Est degli stati Uniti, la partenza è fissata per i primi di Giugno e prenotando da ora abbiamo trovato una buona offerta per il volo e anche alcuni Hotel. Partire i primi di giugno ancora è conveniente e si riescono a trovare delle buone offerte.

I luoghi che vogliamo vedere in questa vacanza sono, New York, Cape Code, Boston, Niagara, Washington e la comunità Amish, ma siamo riusciti a fare molto meglio e vedere anche tantissimi posti stupendi in questi 16 giorni di vacanza, ecco di seguito il nostro itinerario dettagliato:

Siamo partiti da Fiumicino alle 9:40 con un volo diretto Alitalia destinazione New York per iniziare il nostro viaggio on the road negli Usa orientali.

  1. New York , abbiamo alloggiato al Paramount Hotel  235 West 46TH Street , una traversa di Time Square, 3 minuti a piedi. L’albergo era carino e pulito, in posizione ottima e centralissima per ogni spostamento, ogni sera al ritorno dalle nostre visite alla città ci fermavamo sulla scalinata della piazza per riposarci e goderci le luci di Time Square.
  2. New York
  3. New York
  4. New York
  5. Noleggio auto e via verso Cape Code, abbiamo alloggiato all’Holiday Inn Cape Code, 1127 Iyannough RD. Hyannis , all’inizio della penisola in posizione tranquilla, l’hotel era pulito e carino, con palestra e piscina che logicamente non ne abbiamo usufruito perché le cose da vedere erano molteplici ed il tempo veramente poco.
  6. Cape Code
  7. Boston abbiamo alloggiato al Best Western Plus, 891 Massachusetts Ave, Dorchester, un po fuori mano pero l’abbiamo trovato ad un ottimo prezzo e dotato di navetta per il centro della città, carino, pulito e inclusa una magnifica colazione.
  8. Bar Harbor, abbiamo alloggiato al Bar Harbor Villager Motel, 207 Main Street, ottima posizione e colazione inclusa.
  9. North Conway  abbiamo alloggiato al North Conway Grand Hotel , 72 Common Court, ottimo hotel con piscina. Diciamo che sono tappe per arrivare a Niagara ma che ci hanno regalato bellissimi paesaggi sulle White Mountain.
  10. Ithaca, abbiamo alloggiato al Country Inn & suites of Ithaca. anche questa tappa che per noi era sconosciuta invece è stata bellissima, poi vi dirò cosa abbiamo visto.
  11. Niagara, l’alloggio qui per noi è stato al Ramada Hotel , 6045 Stanley Ave dal lato Canadese.
  12. Niagara
  13. Lancaster, il nostro albergo era il Lancaster Hotel, 26 East Chestnut Street. Anche questo un buon Hotel con colazione inclusa, al centro della città anche se lì non abbiamo trovato molte cose interessanti.
  14. Washington, il nostro alloggio è stato il Capitol Skyline Hotel, 10 I Street, in linea d’aria vicinissimo al centro però per arrivarci abbiamo dovuto fare una bella passeggiata e la sera al calar del sole non è stata piacevole perché le strade erano un po deserte.
  15. Washington.
  16. Philadelphia/ New York . Il nostro volo partiva alle 22:05 quindi abbiamo avuto tutta la giornata a nostra disposizione.

Atterrati con l’aereo a New York abbiamo deciso di raggiungere la nostra destinazione, cioè Time Square, con i mezzi pubblici risparmiandoci i soldi del taxi, la cosa e facilissima, comoda ed economica grazie al treno fino a Jamaica Station e da li la Metropolitana, il costo è di 5 dollari il treno e per la metro abbiamo deciso di fare l’abbonamento settimanale per spostarsi per la città, di questo e molto altro su New York vi parlerò in un post apposito, anche perché la città è grandissima con un milione di cose da vedere e  4 giorni, se non pianifichi bene gli spostamenti , ti puoi perdere tante cose interessanti, be con 4 giorni soli te le perdi ugualmente però abbiamo cercato di vedere tantissime cose e, calcolando che abbiamo due bambini, ed abbiamo fatto la media di 16/20 Km al giorno a piedi, abbiamo visto molte cose. Potrebbe interessarvi CENTRAL PARK, il grande parco di New York, guida per visitare al meglio il parco inclusa mappa.

Brooklyn Bridge, New York, Usa Orientali
Ritirata l’automobile il 5° giorno abbiamo deciso di dirigerci a Long Island per vedere le magnifiche ville sulle spiagge immense bagnate dalle onde dell’oceano, i famosi Hampton ed il faro di Montauk, il nostro primo faro.  Da quì abbiamo preso una nave al costo di 80 dollari e siamo arrivati a New London nel pomeriggio, il cielo è particolarmente nuvoloso e la foschia diventa sempre più fitta, ci dirigiamo verso Mystic per poi mangiare una cosa al Ford’s Lobsters che purtroppo troviamo chiuso, da quì prendiamo la superstrada 95 e ci dirigiamo verso la nostra prossima destinazione  per avvistare le Balene, Cape Code.

Long Island, Usa Orientali

Ford’s Lobster, Usa Orientali
Il 6° giorno ci alziamo di buon ora, siamo a Hyannis sulla penisola di Cape Code, non ci posso ancora credere, facciamo un giro con l’automobile per le vie del paese, arriviamo al piccolo porto e poi decidiamo di percorrere tutta la penisola fino a Provincetown, una graziosa cittadina dalle case color pastello da dove prenderemo la nostra barca per fare Whale Watching, ma prima non resistiamo e mangiamo un lobster roll, il panino con l’aragosta famoso, mm … buonissimo, credo che al ritorno faremo il bis. Partiamo e come promesso dal capitano vediamo delle bellissime balene, il paesaggio dalla barca è meraviglioso, si vedono le immense spiagge con i fari sparsi sui punti strategici.  Dopo un paio di ore siamo di ritorno al porto ed andiamo a visitare qualche bella spiaggia fino a raggiungere il molo di Chatham dove ci attendono dei bellissimi leoni marini che stanno prendendo le ultime luci della giornata, andiamo al faro e a fare una passeggiata sulla lunghissima lingua di sabbia. La nostra cena, su suggerimento di un signore del posto, la consumiamo al The Lobster Claw . Leggete anche Le Dune di Cape Code e il “The Lobster Claw”, dove mangiare la migliore Aragosta

Cape Code, Usa Orientali

Balene a Cape Code, Usa Orientali

Cape Code
Il 7° giorno è dedicato alla visita di Boston, all’inizio ero un po pensierosa perché credevo che era difficile visitare la città, invece abbiamo seguito il percorso rosso che ci ha mostrato tutti i luoghi storici della città con molta facilità, e una bella camminata, un pranzo veloce al Quincy Market e la passeggiata prosegue con molta più serenità.

Boston, Usa Orientali
L’8° giorno partiamo alla volta delle grandi università di Boston poi passiamo a Salem, la città delle streghe veramente stupenda, una tappa a Portsmouth per ammirare il grande faro sulla scogliera ma soprattutto per visitare il vecchio sottomarino USS Albacore, siamo potuti entrare nel sottomarino ed ammirare come vivono i marinai all’interno di queste grandi imbarcazioni. Potrebbe interessarvi anche USS ALBACORE, ESPLORARE UN VERO SOTTOMARINO MILITARE NEGLI STATI UNITI.

Salem, Usa

Porthsmouth, Usa
Il 9° giorno abbiamo visitato l‘Acadia National Park a Bar Harbor, il porto incantevole e nel parco ci siamo persi tra una vegetazione spettacolare, la vista dall’alto di tutte le isole che lo circondano e le spettacolari onde che si infrangevano tra gli scogli. Da qui siamo andati al Desert of Maine che devo dire è stata una delusione e siamo arrivati sulle White Mountain.

Bar Harbor
10° giorno visitiamo dei paesaggi magnifici tra le montagne, diverse cascate, ruscelli e bellissimi scorci di questi luoghi ricchi di vegetazione fino ad arrivare a Ithaca.

Usa

White Mountain
11° giorno bellissime passeggiate alla scoperta delle tante cascate di questa deliziosa città, visita alla città universitaria, costeggiando il grandissimo lago visitiamo la via dei vini ed un’azienda vinicola, il museo delle donne fino ad arrivare a Niagara nel tardo pomeriggio giusto in tempo per ammirare il tramonto sulle cascate e l’accensione delle magnifiche luci colorate che le illuminano tutte le sere.

Ithaca, Usa
12° giorno visita alle cascate in tutte le loro sfaccettature e naturalmente visita anche dal fiume grazie al battello che ci ha portato fin sotto e devo dire che lo consiglio vivamente perché è un’emozione indescrivibile trovarsi di fronte a questi enormi muri di acqua. Il giro con il battello lo abbiamo prenotato la sera precedente. Nel pomeriggio visita a Toronto e la sera di nuovo per i locali di Niagara.

Niagara Falls

13° giorno un bel viaggio in automobile fino ad arrivare a Corning, la città del vetro dove potrete visitare la fabbrica per la lavorazione e la cittadina con i vari negozietti. Già si iniziano a vedere sulle strade i primi amish . Arriviamo nel tardo pomeriggio a Lancaster, giusto in tempo per una passeggiata in città.

Usa Orientale
14°  giorno visitiamo la grande comunità Amish di Lancaster, passiamo tra le vie interne per ammirare le grandi fattorie immerse in campi coltivati e animali, vediamo bambini piccoli che lavorano i campi e donne negli orti o intente a fare i lavori di casa, trascorriamo tutta la giornata immersi in questa atmosfera magica, chi lo sà quanto è reale e quanto costruita su misura. Leggete anche A LANCASTER PER CONOSCERE MEGLIO LA COMUNITA’ DEGLI AMISH E TORNARE IN DIETRO NEL TEMPO

3 COSE DA FARE A LANCASTER E PICCOLI CONSIGLI SU COSA VEDERE E DOVE MANGIARE. AMISH COUNTRY IN PENNSYLVANIA

15° giorno , Già ieri sera al nostro arrivo a Washington abbiamo ammirato alcuni monumenti illuminati ma questa mattina inizia la vera visita della città con i suoi magnifici palazzi, monumenti, musei e la casa bianca. Vi ricordo che la maggior parte dei musei a Washington sono gratuiti e non hanno nulla di meno degli altri che abbiamo visto pagando il biglietto a New York. Si puo salire anche sull’obelisco, è gratuito, ma bisogna prenotare on line con diversi mesi di anticipo.

Washington
16° giorno, visto le grandi camminate di questi 15 giorni, tutte le città, parchi, musei che abbiamo potuto ammirare in questa vacanza abbiamo deciso di dedicare questa giornata al relax e allo shopping, al grande Mall di Philadelphia, forse ce ne pentiremo un po di non aver visitato la città però è quello che ci siamo sentiti di fare in quel momento, chi lo sa, forse un giorno riusciremo a tornare a New York e di conseguenza anche a Philadelphia. La speranza è l’ultima a morire.

PHILADELPHIA
Preso altri approfondimenti sui posti visitati, seguiteci.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *