CENTRAL PARK, il grande parco di New York, guida per visitare al meglio il parco inclusa mappa.

DSCF0503
Central Park

Central Park è chiamato il polmone verde di New York, un parco immenso (circa 341 ettari) al centro della città che comprende foreste, laghi, cascate e rocce, dove i Newyorkesi possono prendersi una pausa dalla città facendo una passeggiata o prendendo il sole oppure una bella corsa. Dalla cartina delle varie guide turistiche non ci si rende conto della grandezza, si vede solamente un rettangolo al centro della città e si pensa che con un paio di ore si riesca a visitarlo, vi assicuro che non è così, Central Park va dalla 59th St fino alla 110th St e se non avete le idee chiare di cosa vedere e cosa no, rischiate di vagare una giornata intera all’interno del parco senza riuscire a vedere le cose importanti. Se volete dedicare solo un giorno alla visita di Central Park come abbiamo fatto noi, vi consiglio pranzo al sacco e gambe in spalla, come si dice, e vedrete che con poco più di mezza giornata riuscirete a vedere le cose più importanti, certo sarebbe stato bello fermarsi e fare un picnic con calma oppure un giro romantico in barca, ma bisogna fare delle scelte oppure dedicare un paio di giorni e goderselo pienamente.

Quì sotto vi mostro la Mappa dettagliata del Parco con evidenziato in rosso l’itinerario che abbiamo seguito noi.

image
Mappa di Central Park 1
image
Mappa di Central Park 2

 

Quando visito un posto nuovo mi piace riuscire a vedere ogni sfaccettatura del luogo è così anche per Central park, quindi mi sono procurata una cartina ed ho segnato tutte le cose che mi interessavano, ma non è semplice riuscire a vederlo tutto.
Nel parco puoi affittare anche una bici però devi sapere che la pista ciclabile percorre il parco tutto intorno e molte cose non puoi vederle da lì.
Siamo arrivati a Central Park poco prima delle 9.00, percorrendo la 5 Avenue, ancora sotto fuso orario non è difficile svegliarsi pesto.

DSCF0443
Grand Army Plaza

Quella mattina il cielo era limpido e l’aria ancora un po’ frizzante quindi camminare era un piacere, siamo passati di fronte al palazzo della Apple ed abbiamo ammirato la bellezza del Plaza un albergo bellissimo che affaccia proprio su Central park, abbiamo deciso di iniziare questo tour proprio da Grand Army Plaza. Abbiamo attraversato park road fino a Delacorte o’clook l’orologio all’ingresso dello zoo presente anche nel film Madagascar e, proprio in quel momento ha iniziato a scandire l’ora, la giostra sopra con gli animali ha iniziato a girare e la musica suonava, i bambini erano euforici ed emozionati.

http://

IMG_8399
Delacorte o’clock

Proseguendo sulla strada siamo arrivati alla statua di Balto e da qui al the Mall, il famoso viale tutto dritto  di Central Park adornato di olmi, pieno di panchine e artisti di strada. Questo viale conduce a Bethesda Fountain grazie ad un sottopassaggio con degli archi dove sopra troverete Bethesda terrance che vi regalerà un panorama bellissimo sulla fontana e sul laghetto . Bethesda Fountain, famosa per essere il set di molti film, si trova sulle sponde del laghetto dove si possono affittare le barche per fare un giro romantico nel lago, è molto grande ed il pavimento e fatto di mattoni rossi, come tutto il piazzale ed il terrazzo che affaccia sulla fontana stessa. Qui possiamo ammirare un signore cinese che suona ed una donna che pratica il Tai chi.

IMG_8409
Bethesda Fountain

Da qui una strada a destra conduce alla grande statua di Alice in Wonderland, tornando poi in dietro verso la fontana arriviamo al Bow Bridge un bellissimo ponte bianco con lo sfondo del Dakota Castel e Majestic Apartment.

Il nostro tour prosegue per Belvedere Castel, un castello sede della stazione metereologica statunitense, che dalle sue torri mostra un paesaggio spettacolare su Great Low, Delacorte Theatre è tutta la città, ai piedi del castello si trova un laghetto pieno di tartarughe il Turtle Pond.

DSCF0497
Belvedere Castel
DSCF0485
Turtle Pond

Ora ci dirigiamo verso Great Low un grande prato dove si gioca a rugby, baseball o si pende il sole in relax, Cleopatra’s Needle  un obelisco egiziano del XVI sec a.c.   ed il grande lago, da qui decidiamo di uscire sulla strada e prendere un autobus che ci porterà fino alla 106 st per poter ammirare Harlem Meer un lago ricoperto di alghe dove si può anche pescare, ed il Conservatory Garden, tre giardini in stile francese, inglese ed italiano. Questa è una zona del parco poco affollata e molto rilassante dove potersi riposare un po’.

IMG_8437
Cleopatras’ Needle
DSCF0525
Harlem Meer

Continuiamo la nostra passeggiata all’interno del parco, attraversandolo fino a raggiungere il lato opposto per poi prendere un altro autobus che ci porterà fino alle 75 st per andare a visitare Ladies’ Pavilion e poi, proseguendo all’interno del parco per una stradina arriviamo al monumento alla memoria di John Lennon, strawberry Fields che sinceramente ci aspettavamo un po’ più imponente, invece è solo un mosaico sul pavimento con la scritta Imagine. L’aria che si respira in questo punto del parco è emozionante, vedere tante persone commosse che lasciano fiori e si fanno la foto ed in sottofondo le canzoni dell’artista suonate da un musicista di strada, da a questo luogo un non so che di magico.

IMG_8464
Strawberry Fields

La passeggiata, se così si può definire, prosegue fino a Sheep Meadown , il grande prato dove tutti si rilassano, prendono il sole o leggono un buon libro, e da qui raggiungiamo Columbus Circle per poi prendere la metro e raggiungere la nostra prossima tappa.

Spero vi sia di aiuto il nostro programma per affrontare una visita a Central Park.

Se ti interessa New York leggi anche CENTRAL PARK IL PARCO PIU’ BELLO DI NEW YORK?? e NEW YORK VISTA CON GLI OCCHI DI UN RAGAZZO DI DODICI ANNI. FOTO DI UNA VACANZA A TESTA IN SU’. e WASHINGTON SQUARE PARK, IL PARCO VIVO DI NEW YORK E LA MAGIA DEL PIANOFORTE

Presto una piccola guida per vistare la città, non perdetela, seguitemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *