4 Giorni a New York, cosa vedere

4 giorni a New York

4 giorni a New York , la nostra guida. Cosa si  riesce a vedere con questi giorni? Il mio itinerario giorno per giorno per poter ammirare al meglio la città.

Io amante dei parchi naturali e delle piccole cittadine, cresciuta in paese, quasi non volevo andare a New York. Il mio sogno era visitare Cape Code, guardare le balene ed i grandi fari del Main, le cascate del Niagara e le comunità Amish. Questo era ciò che mi aspettavo da questa vacanza, quello che non mi aspettavo è che avrei amato questa città. Che avrei camminato, tanto, per 15/22 km al giorno, con la testa all’insù e gli occhi sognanti di bambino, in questa immensa città che forse mi spaventava tanto.

La nostra visita a New York è stata di tre giorni e mezzo ed io non potevo sprecare neanche un attimo. Prima di partire ho preso una guida, stilato una lista delle cose da vedere, ordinato il pass per poter visitare alcuni monumenti e prenotato l’albergo. Quello che fa chiunque prima di partire per la vacanza. Una cosa che non sapevo e non potevo immaginare, era sicuramente cosa riuscivamo a vedere, quanto potevamo camminare e guardare per ogni giorno trascorso a New York.

In questa guida di 4 giorni a New York voglio proprio descrivervi giorno per giorno , cosa siamo riusciti a visitare, in modo che anche voi, vi facciate un’idea di ciò che si può vedere in questo lasso di tempo.

Indispensabile, a mio parere, è l’abbonamento settimanale della metropolitana. Con questo riuscirete a muovervi con più facilità da una parte all’altra della città di New York.

Premetto, quattro giorni sono pochi per visitare New York, specialmente se volete visitare più di qualche museo. Se avete solo questi giorni per dedicarvi a New York per poi proseguire, come abbiamo fatto noi, con la visita di altre città, dovete pianificare bene i percorsi e le cose da vedere.

Per questi 4 giorni a New York noi abbiamo deciso di visitare un museo, ammirare la città dall’alto di un grattacelo, passeggiare per Central Park , andare alla scoperta degli antenati che sono sbarcati a New York, quindi visitare Elly Island e Lady Liberty. Immancabile visita a Wall Street e Historic District, Word Trade Center e City Hall, Dumbo e Brooklyn Bridge, Little Italy e Soho, Washington Square Park, il Flatirol Building ed Empire State Building, Time Square di giorno e di notte visto che il nostro hotel è proprio lì dietro. Rokfeller Center, Grand Central Terminal e la Public Library e la Quinta strada e molto altro ancora. Lo so, sono tantissime cose, quindi iniziamo subito la visita. Siete pronti?

Calcolate la media di 15/22 Km al giorno a piedi e l’utilizzo indispensabile della metropolitana. Vi ricordo che noi abbiamo anche 2 bambini , due grandi ,che camminano senza fare quasi mai storie, che si accontentano di un panino mangiato di tutta fretta all’ombra in Central Park e che vanno a letto sfiniti alle 10.00 di sera per risvegliarsi presto e riprendere il cammino alle 8.00 del mattino.

4 giorni a New York
Time Square

4 giorni a new york, itinerario

PRIMO GIORNO A NEW YORK: Public Library, Grand Central Terminal, Crysler Building, Daily News Building,Rockfeller Center, St. Patrick’s Cathedral,Time Square .

Arrivati intorno alle ore 14.00 nel nostro albergo proprio dietro Time Square, lasciamo le valigie e iniziamo subito la visita alla città. Il caldo afoso in questo pomeriggio di giugno si fa sentire ma nulla ci fermerà. Decidiamo di dirigerci a piedi prima a Time Square, praticamente a 200 mt da noi e poi arriviamo alla Public Library. Un bel palazzo con l’esterno in marmo dove alcuni ragazzi stanno ballando. Entriamo per visitarla (ingresso libero), saliamo anche al piano superiore per visitare le altre stanze. Diciamo che con circa 30 minuti si riesce a vedere il visitabile, alcune sale sono chiuse o riservate ed in altre ci sono persone che stanno studiando. Proseguiamo la nostra passeggiata verso la Grand Central Terminal. L’ingresso maestoso con dei grandi lampadari, le bandiere degli Stati Uniti d’America e il grande orologio Centrale. Vi consiglio di salire le scale laterali per guardarla dall’alto, sembra di stare in un grande teatro. Proseguiamo in direzione Crysler Building ma lo ammiriamo solamente da sotto. In questi 4 giorni a New York abbiamo deciso di salire su di un solo grattacielo, e non è questo. Abbastanza vicino, si trova anche la nostra prossima meta, il Daily News, sede del famoso quotidiano, ma noi siamo quì per ammirare il grande globo illuminato che si trova appena varcata la porta d’ingresso. In metropolitana ritorniamo in dietro fino alle sesta strada dove passiamo di fronte al Radio City Hall ed al Top of the Rock, che per il momento ammiriamo solo dall’esterno, ma ci torneremo. Arriviamo al Rockfeller Center.  La piazza antistante, piena di bandiere delle varie nazioni e tanta musica, oltre a tanta gente. Ci affacciamo alla balconata e, dove in inverno c’è la pista di pattinaggio, ora ce una festa privata con musica, cibo ecc. Il grande negozio della Lego, dove i ragazzi rimangono incantati per circa 15 minuti. Prendiamo un Hot Dog dal classico carretto sulla strada, che si vede sempre nei film. La nostra prossima meta è la St. Patrick’s Cathedral , bellissima di fuori ma anche l’interno non è da meno, con un bianco accecante ovunque, colonne, archi e le maestose vetrate dipinte. Siamo sulla famosa Fifthy Avenue, piena di grandi negozi e da quì, a piedi, proseguiamo il cammino fino a Time Square, con le immense strade di New York illuminate ed il rosso del sole al  tramonto che ci illumina la strada. Una consuetudine di questi 4 giorni a New York, per noi , sarà sostare per circa 30 minuti, tutte le sere, sulle scalinate di Time Square prima di ritornare nel nostro albergo.

4 giorni a New York
Rockfeller Center
4 giorni a New York
Central Station
4 giorni a New York
St. Patrick’s Cathedral

SECONDO GIORNO A NEW YORK: Trump Tower, Central Park, Columbus Circle, Soho, Nolita, Little Italy, Chinatown, Top Of The Rock

Il nostro secondo giorno, di questi 4 giorni a New York, inizia di buon ora con la visita al grande polmone della città, Central Park. Percorriamo la 5th Avenue per ammirare anche la Trump Tower. Il nostro ingresso è al Grand Army Plaza e terminiamo a Columbus Circle. Vi assicuro che lo abbiamo visto veramente tutto, ogni angolo, sarà che mi piace tanto la natura che trovarne in questa immensa città, quasi non volevo più uscire dal parco. Comunque ho fatto un post specifico di Central park, leggetelo per orientarvi meglio. CENTRAL PARK, il grande parco di New York, guida per visitare al meglio il parco inclusa mappa.

Pranziamo con dei panini all’interno del parco e per ultimo visitiamo Columbus Circle, con il grande mappamondo in argento posto sotto al grattacielo.  Prendiamo la metropolitana e ci dirigiamo a Soho uno dei quartieri più alla moda di New York, pieno di gallerie d’arte, negozietti e palazzi con le scale di ferro all’esterno, quelle che si vedono in tanti film girati nella città. Passiamo per Nolita, altro quartiere pazzesco, fino ad arrivare a Little Italy . Insegne di ristoranti e negozi vari  in italiano, un palazzo dipinto dei colori nazionali, negozi di prodotti pugliesi, mozzarella di bufala e quant’altro. Comunque abbiamo trovato ristoranti italiani dove nessuno parlava Italiano, forse gli italiani veri, la vera  Little Italy si è trasferita altrove. Abbiamo fatto un po di fila nella gelateria da Ferrara per mangiare un buon gelato, lo riconoscerete per i due grandi coni di gelato e il carretto rosso  d’epoca come insegna.  Subito attaccata inizia la Chinatown newyorchese, che piano piano sta inglobando l’italia, un po come sta succedendo qui da noi. Tanti negozi che vendono prodotti veramente particolari, vale la pena visitarne più di uno. Riprendiamo la metropolitana e ci dirigiamo al Top Of The Rock che abbiamo prenotato ( per il tramonto va prenotato altrimenti non si trova posto). Purtroppo si sta alzando la foschia e quando arriviamo sopra al grattacielo lo spettacolo non è come ce lo immaginavamo. Bellissimo il paesaggio di New York dall’alto, ma la nebbia rendeva poco visibile alcuni luoghi, speriamo di ritornare per vedere un tramonto ideale da questa posizione. Con la metropolitana torniamo a Time Square, per mangiare da Mc Donald con una vista pazzesca sulla piazza. Per rientrare nel nostro albergo passiamo, come ogni sera, nella 47 th st la Teatre District e ogni sera incontriamo attori fuori dal teatro che firmano autografi, tanta folla, risciò rossi e automobili con autista.

4 giorni a New York
Top of the Rock
4 giorni a New York
Central Park
4 giorni a New York
Little Italy

TERZO GIORNO A NEW YORK: American Museum of Natural History, Empire State Building, Flatirol Building, Madison Square Park, Trinity Church, Wall Street, Bowling Green, Battery Park, Clinton Castel, Wall Street Bull, Stone Street Historic District, One Chese Manhattan Plaza, Peculier Pub.

La mattina ci sorprende con la pioggia quindi, armati di ombrelli, decidiamo di visitare il nostro unico museo quì a New York. Naturalmente è l‘ American Museum of Natural History, quello famoso per una notte al museo. I ragazzi, ma anche noi, rimaniamo a bocca aperta nel vedere i grandi scheletri di dinosauri all’ingresso del museo. Anche avendo il New York Pass dobbiamo fare la fila perché quasi tutti lo posseggono, per chi deve fare il biglietto normale niente fila. Immenso e bellissimo, ci trascorriamo tutta la mattinata. Prendiamo la metropolitana che si trova direttamente sotto al museo e ci dirigiamo a vedere l‘Empire State Building. Proseguendo per la Brodway  arriviamo prima al Flatirol Building, il famoso palazzo a forma di ferro da stiro e poi al Madison Square Park per riposarci tra il verde di questo piccolo parco in compagnia degli scoiattoli. Prendiamo di nuovo la metropolitana e ci dirigiamo a Lower Manhattan per ammirare la  Trinity church una bellissima chiesa del  1600  con un cimitero che circonda la chiesa. Prossima tappa, fortemente voluta da mio marito è Wall Street il simbolo più famoso della borsa di New York. Passiamo per il Bowling Green, il primo parco pubblico di New York ed arriviamo a Battery Park e Clinton Castel dove  prendiamo i biglietti per visitare Elly Island il giorno seguente. La nostra giornata ancora non è terminata, in zona vogliamo vedere e toccare il Wall Street Bull, il grande toro di bronzo. Continuiamo la passeggiata fino a Stone Street Historic District dove troviamo qualche cosa che veramente ci stupisce. Tanti locali particolari, birrerie e molto altro con la strada piena di tavoli all’aperto dove si può mangiare e bere, sembra quasi di trovarsi ad una festa di paese. Decidiamo di fermarci per una sosta in un locale stile messicano. Questa è l’unica zona dove si possono bere alcolici sulla strada. Potrebbe interessarti anche questo mio post specifico sulla zona: STONE STREET HISTORIC DISTRICT, SIAMO A NEW YORK OPPURE AD UNA SAGRA DI PAESE ?

Continuiamo la nostra passeggiata di questi 4 giorni a New York fino a One Chese Manhattan Plaza dove si trova la statua di Lean Dubuffet raffigurante 4 alberi bianchi. Da qui con la metropolitana arriviamo a Lafayette st. dove incontriamo degli amici,  insieme andiamo a cena in un locale molto carino, il Peculier Pub,a Bleecker St.

4 giorni a New York
Trinity Church
4 giorni a New York
Flatirol Building
4 giorni a New York
Batery Park
4 giorni a New York
Wall Steet
4 giorni a New York
Stone Street Historic District

QUARTO GIORNO A NEW YORK: Liberty Island, Ellis Island, St. Paul’s Chapel, World Trade Center,  Woolworth Building, Beekman Tower, City Hall, Municipal Building, United States Courthouse, New York Country Courthouse, Washington Square Park, Dumbo, Brooklyng Bridge, Time Square.

Nel nostro ultimo giorno, di questi 4 giorni a New York, decidiamo di dedicare la mattina per visitare  la statua della Libertà e Ellis Island,  andare alla ricerca dei documenti che attestano la venuta a New York di mio nonno. Dopo tanto ricercare finalmente riesco a trovare il certificato, al costo di 5 dollari. Questo ultimo giorno lo trascorriamo in parte con degli amici e ritorniamo a Wall street ripercorrendo in parte il tragitto fatto il giorno precedente. Arriviamo al World Trade  Center, passando prima nella piccola, ma toccante St. Paul’s Chapel, con le immagini e le testimonianze dell’11 settembre. Separati dai nostri amici, ci dirigiamo al City Hall passando per il Woolworth Building, un grattacielo a mosaico e la Beekman Tower una torre dinamica tutta argentata. Nella City Hall possiamo ammirare oltre al Municipio di New York degli artisti di strada bravissimi. Altre tappe della zona  sono il Municipal Building, United States Courthouse e il New York County  Courthouse, praticamente il municipio ed i tribunali. Prendiamo la metropolitana per visitare un parco che ci ha stupito tantissimo, il Washington Square Park. Forse perché è Domenica ed il parco è brulicante di bambini e artisti, ma questo è sicuramente il parco che più mi è piaciuto in assoluto. Guardate questo post e ve ne rendete conto anche voi:  WASHINGTON SQUARE PARK, IL PARCO VIVO DI NEW YORK E LA MAGIA DEL PIANOFORTE  . Di nuovo in metropolitana per arrivare a Dumbo, una delle nostre ultime tappe dei 4 giorni a New York. Visitiamo un pò la zona fino al parco lungo il fiume, dove si può ammirare il ponte di Brooklyn e dall’altro lato il ponte di Manhattan con di fronte lo Skyline di New York e le luci che si stanno accendendo. Ultima fatica ma di una emozione pazzesca è stato attraversare il Brooklyn Bridge al tramonto. Non poteva mancare la nostra solita sosta a Time Square per questa ultima serata  a New York.

4 giorni a New York
Liberty Island
4 giorni a New York
Dumbo
4 giorni a New York
World Trade Center
4 giorni a New York
Municipal Building

Spero che vi sia di aiuto per regolarvi su quanto si può vedere in 4 giorni a New York.  Sono stati 4 giorni veramente intensi, con un panino a pranzo al volo, pochissime soste per il riposo e tanto, ma tanto camminare.

Potrebbe interessarvi anche:

Viaggio nel Nord Est Usa, itinerario On The Road

NEW YORK, guida fotografica particolare della città

20 cose Gratis da fare a New York

 

Allora buon viaggio!!

2 Comments on “4 Giorni a New York, cosa vedere”

  1. Grazie mille, articolo davvero molto utile: me lo sono salvato così in caso avrò la fortuna di andare a New York, posso decidere di fare lo stesso vostro percorso che tra l’altro mi pare bello completo. Alla fine i musei chissene, no? Molto più bello è godersi la città!

    1. Grazie Chiara, anche noi abbiamo optato per girare la città. Abbiamo camminato veramente tantissimo ed abbiamo rinunciato ad aperitivi o pranzi che ci avrebbero tolto del tempo prezioso ma, se hai poco tempo devi fare delle rinunce.
      Spero che anche te possa andare a New York, ci è piaciuta veramente molto.
      Buona serata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *