Zaanse Schans, un viaggio tra mulini e sapori dell’Olanda

Zaanse Schans mulini

Appena arrivati  nel grande parcheggio dedicato al sito, una torretta di legno ha attirato la nostra attenzione e non potevano rinunciare alla vista dall’altro dei mulini di Zaanse Schans. La vista da quì e spettacolare, ti fai subito una idea di ciò che andrai a vedere.  L’ingresso al sito è gratuito, si pagano solamente 10 euro per il parcheggio e poi……, si poi se desideri entrate all’interno dei mulini devi 4,50 euro per ogni sito che vuoi visitare. Adiacente ai parcheggi si può visitare il museo e più avanti la tipica fabbrica di zoccoli di legno.

Continuiamo la nostra passeggiata costeggiando il canale e, oltrepassato un piccolo ponte di legno non potevamo resistere ad un’altro assaggio di formaggi olandesi. Dico un’altro perché visitando l’Olanda spesso troverete dei caseifici in cui degustare i loro molteplici formaggi. Usciti dal negozio di formaggio un’altro profumo pungente attira la nostra attenzione, è l’odore del cioccolato. Proprio di fronte infatti si trova un laboratorio di cacao e questo profumo ci accompagnerà per circa metà del nostro cammino tra i mulini di Zaanse Schans.

Lungo la stradina ci sono tanti mulini ed ognuno con un utilizzo diverso. C’è il mulino tintoria, quello che abbiamo deciso di visitare noi, il mulino segheria, la fonderia del peltro e molti altri. Alcune persone con i classici costumi olandesi attireranno la vostra attenzione. Il fiume ed il verde brillante dei prati che lo costeggiano vi incanteranno come le belle pecore di color nero.

Zaanse Schans mulini
Zaanse Schans mulini
Zaanse Schans mulini
Zaanse Schans mulini
Zaanse Schans mulini
Zaanse Schans mulini
THE ZAANSCHE MOLEN: il Mulino Tintoria di Zaanse Schans

Il mulino che ha colorato la vita di Zaanse Schans. Questo mulino, tipicamente olandese, con una sola calotta mobile con le pale. Mossa dal vento con un movimento rotatorio orizzontale poi verticale per azionare gli strumenti nella parte bassa del mulino. Dotato anche di un freno in legno sulla ruota superiore del mulino.

Il mulino tintoria De Kat fu realizzato nel 1959 con i resti di due vecchi mulini risalenti al 1780 circa. Si tratta probabilmente dell’ultimo mulino tintoria rimasto i tutto il mondo.

I pigmenti, che dal 1600 iniziarono ad essere importati con dei legni per tintura, poi tagliati in una grande tinozza ed infine macinati e ridotti in polvere da mole rotanti del peso di 5000 /7000 kg. Passati al setaccio e confezionati in sacchi pronti per l’utilizzo.  Prima del 1700 cominciarono a lavorare anche pigmenti di terra, gesso e pietre varie.

Entrata nel mulino, completamente in legno, la cosa che mi ha colpito immediatamente fu la ripida scala a pioli che avrei dovuto percorrere per salire fino in cima. Devo dire che un po mi ha preoccupato. Nei tre piani del mulino tintoria si possono ammirare tutte le fasi della macinazione e quindi della produzione di tinture. L’ultimo piano si apre con il paesaggio bellissimo di tutta la zona dei mulini e non solo, vista dall’alto, passando vicino alle grandi pale che, con il vento, mettono in moto tutto il meccanismo. Una bella esperienza che consiglio di fare almeno una volta. Sceglietevi il mulino che preferite visitare e provatela.

Zaanse Schans mulini tintoria
Zaanse Schans mulini tintoria
Zaanse Schans mulini
Zaanse Schans mulini
ZAANSE  SCHANS, un po di storia

La storia iniziò sul fiume Zaan che vide arricchire gli abitanti della zona grazie alla pesca e al commercio. Se un tempo il vento era utilizzato per tenere i piedi all’asciutto, prosciugando le paludi, dal 1600 divenne il perno su cui si sviluppò l’intero settore industriale grazie alla costruzione dei mulini, qui a Zaanse Schans.

Zaanse Schans è un piccolo borgo con 40 case e circa 13 mulini che fanno parte del sito del museo. Nella zona un tempo erano presenti più di 1000 mulini ognuno con una funzione produttiva, poi con lo sviluppo industriale molti sono stati sostituiti da fabbriche ed attrezzature più moderne. Questi pochi mulini rimasti comunque sono un luogo di lavoro per molti abitanti di Zaanse Schans, che vivono ancora nelle case vicine.

Zaanse Schans mulini
Zaanse Schans mulini

 

Zaanse Schans mulini
Zaanse Schans mulini
COME RAGGIUNGERE ZAANSE SCHANS DA AMSTERDAM

Dalla stazione di Amsterdam Centraal dovete prendere il treno per Uitgeest . La fermata è quella di  Koog-Zaandijk.  Dista circa 30 minuti. Oppure se preferite l’autobus, il N 91 e con circa 40/45 minuti sarete a Zaanse Schans

 

BIGLIETTI DI INGRESSO E ABBONAMENTI

L’ingresso al sito è gratuito ma l’ingresso ai singoli mulini costa 4,50 circa. E’ possibile fare un abbonamento per accedere ai vari mulini e musei che ci da anche la possibilità di usufruire di sconti per battelli, bici ed acquisti nei negozi, La card costa 15,00 euro. Per avere maggiori informazioni va sul sito http://www.dezaanseschans.nl

 

Potrebbe interessarvi anche Olanda on the road, itinerario e consigli

L’Olanda in Primavera, cosa vedere

Olanda, Viaggio di primavera in Camper. Itinerario

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *