Crociera con MSC Sinfonia, itinerario e consigli di viaggio

In Crociera con MSC Sinfonia nel Mediterraneo per ammirare Venezia e la sua Laguna, Spalto, Santorini, Myconos e Dubrovnik. Come l’abbiamo organizzata, come l’abbiamo vissuta, le varie escursioni,  cose da vedere ad ogni sbarco e come ci siamo  mossi.

Partiamo subito nel dirvi che per noi è stata la prima esperienza in Crociera con MSC e non sapevamo bene cosa aspettarci, non sapevamo se ci sarebbe piaciuta, se ci saremmo annoiati, se saremmo riusciti a visitare quello che ci interessava, era tutto una sorpresa, che  si è rivelata una bella sorpresa.

Troverete il video sulla mia pagina Facebook

Partiamo dall’inizio: abbiamo prenotato la nostra crociera all’ultimo minuto, due giorni prima della partenza, con Lastminute.com. https://www.it.lastminute.com/ Siamo stati molto fortunati nel trovare una cabina per 4 persone ancora libera i primi di Luglio e ne abbiamo approfittato subito.

Avendo prenotato così a ridosso delle partenza, abbiamo avuto poco tempo per organizzarla bene quindi, ad ogni porto, con la connessione internet, dovevo  cercare cosa volevamo vedere allo sbarco successivo. Voi organizzatevi tutto per tempo e sicuramente starete più tranquilli di come sono stata io.

Per la nostra crociera con MSC siamo partiti dal porto di Ancona ed abbiamo lasciato l’automobile al parcheggio organizzato dalla nave, ricordate di prenotarlo almeno 6 giorni prima della partenza perché dopo questa data non potrete più farlo direttamente con la MSC ed il costo sarà di  90,00 invece che 70,00 euro.

 

Itinerario della nostra crociera con Msc

Prima tappa della crociera con MSC, Venezia: essendo stati in precedenza a Venezia, abbiamo voluto organizzare una escursione per visitare le 2 isole famose della laguna, Murano e Burano.  Su internet ho trovato il contatto di una società, la Vidali Group https://www.vidaligroup.com che organizza questo tipo di escursioni, l’ho chiamata la sera precedente alle 19.30 e la ragazza, gentilissima, nonostante avesse già chiuso l’ufficio mi ha prenotato l’escursione per il giorno dopo senza lasciargli una caparra ( cosa eccezionale, si è fidata). Partenza da P.zzale  Roma, Che abbiamo raggiunto a piedi in 15 min,  alle ore 10.00 e ritorno a piazza San Marco per le 14.15. Costo 20 euro a persona. Al nostro arrivo al molo abbiamo trovato la guida ad attenderci per  accompagnarci nel nostro tour.  L’imbarcazione è piena, ma il posto a sedere è assicurato per tutti, da qui inizia la nostra visita passando per il grande canale che avevamo percorso già con la nave al nostro arrivo, navighiamo di fronte al molo di piazza san Marco ed arriviamo a Murano in circa 20 min godendo il magnifico panorama della laguna. Possiamo ammirare l’isola di certosa che è l’isola verde della laguna con un solo piccolo Hotel, l’isola abbandonata, la chiesa di San Pietro, le due torri dell’arsenale fino ad arrivare al molo di Murano. Ad attenderci la visita alla fornace del vetro soffiato con dimostrazione, è stata una cosa impressionante vedere costruire dal nulla un vaso in 10 min e un cavalluccio in 2 minuti. Qui abbiamo un po di tempo libero per visitare il negozio o fare un giro lungo il canale e le vie dell’isola, mi raccomando nel rispettare gli orari dati perché rischiate di essere lasciati a Murano. Seconda tappa Burano, dove la nostra guida ci conduce a visitare un negozio in cui troviamo le maestre ricamatrici all’opera, possiamo ammirare i loro manufatti ed abbiamo un’ora di tempo per girare tra le vie del paese. La giornata calda e le vie piene di case coloratissime che costeggiano i canali ed i loro pontili quasi ci fanno dimenticare di essere in Italia. Il ritorno a Piazza San Marco è più lungo ma sempre molto panoramico. Per tornare a piazzale Roma potrete prendere il treno al costo di 1,50 oppure un vaporetto che vi porterà direttamente al tronchetto, vicino alla nave, costo 7/8 euro.

Cosa vedere e come muoversi a Venezia

  • Muoversi con i vaporetti è il modo più comodo di visitare la città di Venezia, consigliati sono il n.1 e 2  lungo il canal  Grande e la linea 4.1 e 4.2, 5.1 e 5.2 che costeggiano le fondamenta nuove e si possono ammirare  magnifici scorci sulla laguna. Costo 7,50 euro a corsa o 20 euro al giorno.
  • i traghetti con servizio hop on hop off , raggiungi le maggiori attrazioni della laguna e puoi risalire a bordo per proseguire la tua visita, conduce anche  a murano. Attivo dalle 9.00 alle 21.20 e con 15 min arrivi a venezia e 20 a murano, però bisogna vedere quante persone devono salire e le tappe che deve fare. Il costo è 15.00 euro e si prende direttamente al tronchetto.
  • da piazzale roma a piazza San Marco si può prendere il treno e con una fermata e 1,50 euro raggiungi il cuore pulsante di Venezia.
  • COSA VEDERE:
  • La celebre Murano, l’isola famosa per il vetro soffiato, dove potrete assistere alla costruzione di qualche oggetto in questo materiale e vedere i maestri vetrai all’opera. La visita al’isola è d’obbligo per ammirare i canali e le case colorate che si affacciano su questi.
  • La sorella isola di Burano, anche essa celebre per dei lavori manuali o per meglio dire delle opere realizzate dalle maestre ricamatrici, la più anziana potrete trovarla al museo del ricamo di Burano ed ha 102 anni, Ancora ricama senza occhiali.
  • La basilica di San Marco, è consigliata la prenotazione del biglietto per evitare interminabili code. Bellissima è la visuale che si può ammirare dalla loggia della basilica. per prenotare il biglietto https://www.venetoinside.com
  • Ponte di Rialto
  • Basilica di San Giovanni e Paolo
  • Basilica dei Frari con all’interno il monumento di Canova, costo 3 euro
  • Scala Contarini del Bovolo, una torre, tipo la famosa torre di pisa, con una scala a chiocciola dove si può ammirare una parte dei tetti di venezia, costo 6,00 euro.
  • Caffè Florian, a Piazza san Marco, dove Casanova fece diverse conquiste
  • Libreria acqua alta, vicino alla chiesa di Santa Maria Formosa, all’interno c’è una gondola e una vasca da bagno che ha lo scopo di tenere all’asciutto i libri durante il fenomeno dell’acqua alta
  • e tanto altro…………………………..
Venezia
Murano
Burano
Murano

Seconda tappa della Crociera con MSC, Spalato: muoversi a Spalato è molto semplice, la nave attracca al porto e con 10 minuti di passeggiata si può raggiungere il centro della città. Consiglio vivamente di visitare la città, per noi è stata una piacevole scoperta, siamo rimasti affascinati dal candore del centro storico tutto in pietra, la stessa pietra  prelevata nell’isola di Brac, dove si trova la famosa spiaggia bianca di Bol. Si può ammirare il famoso palazzo di Diocleziano, edificato dall’imperatore romano all’inizio del IV secolo e dichiarato patrimonio dell’UNESCO. Vi consiglio una passeggiata tranquilla nelle stradine del centro storico intorno al palazzo e la visita alla Cattedrale di San Doimo (a pagamento). Sicuramente di grande effetto è salire sopra al suo campanile, all’inizio sembrerà di intrufolarsi all’interno di cunicoli poi, il panorama si allarga e ci mostra l’imponenza delle campane, sopra di noi una scala di ferro che si inerpica intorno alle mura interne del campanile svuotato e, vi assicuro, salire su quelle scale, per me che soffro di vertigini, è stata un’impresa non indifferente,( costo 3 euro). Un po di mare ci sta benissimo in questa calda giornata di Luglio e ci dirigiamo, sempre a piedi nella spiaggia di Bacvice, poco distante dal porto.

Cosa vedere da Spalato

  • Medjugorje
  • parco naturale di Krka con piscine naturali e cascate
  • escursioni in catamarano
  • le cittadine di Solin e Traù
  • Trekking sul colle Marjan
  • Il parco acquatico di Solaris
  • l’isola di Brac e la famosa spiaggia di Bol: all’uscita del molo troverete l’imbarco per l’isola, fare il biglietto alla biglietteria 4 euro a persona a tratta e in 40 min sarete sull’isola. Da lì in 50 minuti con un taxi potrete raggiungere la spiaggia di Bol.
  • e molto altro

All’uscita dal molo troverete i gabiotti per le indicazioni, poi subito dopo tantissimi tour privati vi offriranno le escursioni che preferite, da una semplice passeggiata intorno alla città con l’autobus scoperto e la guida che vi mostra le maggiori attrazioni a visite guidate vere e proprie dell’intera città e non solo.

Spalato
Spalato
Spalato, sulla torre
Spalato, sulla torre

Terza tappa della crociera con MSC, Santorini: arrivare a Santorini con la nave è stata una cosa spettacolare, puoi ammirare da un lato la caldera del vecchio vulcano dove sono ubicate Oia e Fhira e dall’altro lato l’attuale vulcano , un’isola completamente nera di lava. La nave rimane attraccata in mare e lo sbarco avviene con dei battelli. Ricordatevi di svegliarvi presto per riuscire a prendere uno dei primi orari per lo sbarco, altrimenti avrete poco tempo per ammirare  l’isola. Se decidete di visitare l’isola in autonomia, il battello vi lascerà alla funivia dove potrete decidere se salire a Fhira non la stessa oppure in sella ad un mulo, il costo è comunque di 6 euro ed una parte del biglietto pagato alla funivia andrà sempre nelle tasche dei trasportatori con i muli, proprio per mantenere questa antica tradizione. Arrivati in paese potrete decidere se visitare solo quello oppure muovervi, poco distante dalla funivia troverete il capolinea dei pullman e con 1,50 euro potrete raggiungere la più rinomata città di Oia. Il viaggio dura 50 minuti, la strada è un po articolata con curve ma il paesaggio molto bello, ricordatevi di chiedere l’orario per il ritorno almeno eviterete di perdere la nave.

Per quanto ci riguarda in questa occasione abbiamo deciso di fare un’escursione organizzata dalla nave, intanto perché lo sbarco era previsto per le 8.00, invece in autonomia saremmo scesi alle 10.00, poi perché ci hanno proposto la visita all’antica città di Akrotiri e una degustazione di vini per concludere la giornata quindi non abbiamo saputo resistere.  Dal porto di Athinios con un pullman abbiamo raggiunto l’antica città di Akrotiri, cittadina fiorente all’epoca del bronzo minoica, i suoi abitanti ai primi annunci del vulcano  fuggirono, poi vedendo che era un falso allarme ritornarono in città e due settimane dopo sono stati costretti nuovamente ad abbandonare la città a causa dei fumi e ceneri del vulcano, si sono rifugiati in un’altra zona dell’isola pensando di essere al riparo ed invece un forte terremoto li fece sprofondare in mare. L’antica città venne sepolta dalla cenere e nel 1967, durante la costruzione del canale di Suez, qui a Santorini vennero fatti gli scavi per prelevare il materiale per la costruzione del suddetto canale e ci fù il ritrovamento dei primi resti della città. Da allora molte cose sono state ritrovate , il sito è stato protetto da una copertura all’avanguardia che mantiene la temperatura costante, ma negli scavi nessun resto umano fu mai ritrovato. Questo sito è molto interessante e ti fa capire le origini dell’isola. Da qui con il pullman raggiungiamo la parte opposta dell’isola e cioè Oia, dove abbiamo più di un’ora per ammirarla ed assaggiare alcune cose tipiche. Raggiungiamo Fhira per un giro veloce della città, anche troppo veloce a mio gusto e poi ci dirigiamo nell’azienda vinicola di Santo Vines per degustare dei buonissimi vini e stuzzichini tipici.

Cosa vedere a Santorini: 

  • Il villaggio di Oia, famoso per i meravigliosi tramonti e per i tetti di alcune costruzioni dipinti di blu e per la magnifica visuale che si ha dell’isola.
  • Il villaggio di Fhira famoso per i muli
  • La spiaggia rossa, unica nel suo genere
  • Le sorgenti calde dove si può fare il bagno
  • Si può affittare un mezzo e fare il giro dell’isola
  • Si può fare il bagno nell’unica spiaggia chiara dell’isola situata su di un isolotto di fronte.
Santorini
Oia Santorini
Santorini, Akrotiri

Quarta tappa della crociera con MSC, Mikonos: all’uscita dalla nave abbiamo trovato un pullman di linea che ci ha condotto nella cittadina, il costo è 1,50 a tratta e 2,00 dalle ore 24.00 in poi. Qui abbiamo fatto una passeggiata per le stradine lastricate della città, abbiamo visitato i famosi mulini a vento e little Venice con tutti i suoi locali e la movida.

Mikonos

Quinta ed ultima tappa della crociera con MSC, Dubrovnik: Anche qui per arrivare al centro della città abbiamo usufruito dei mezzi pubblici  ed al costo di 12 Kn circa 1,50 euro  a tratta . La cittadina è molto bella, tutta in pietra e con le lunghissime scalinate che conducono nella parte alta della città. La visita alle mura di cinta è un po cara per i miei gusti 150 Kn , 20 euro. Da visitare, nella piazzetta di fronte alla cattedrale, il museo per ricordare il bombardamento subito della città, la scalinata che assomiglia a quella di piazza di spagna e il negozio di Captain Candy dove ritorni ad essere una bambina golosa. Molto bella è la spiaggia ed il mare di fronte alla città. Una città non troppo grande, che si riesce a visitare facilmente. Consiglio: un aperitivo al Bard Mala Buza, un locale proprio tra gli scogli.

Dubrovnik
Dubrovnik
Dubrovnik

In cabina tutte le sere arriva il giornale di bordo con scritte tutte le attività che si svolgeranno la giornata seguente, quindi niente storie, non potrete perdervi nessuna attività della nave.

Anche per lo sbarco a fine crociera sarà tutto perfettamente organizzato e le valige, consegnate la sera, le ritroverete all’uscita della nave ad aspettarvi, come pure la vostra automobile. Quindi non mi resta che augurarvi buona navigazione.

Potrebbe interessarvi anche Crociera nel Mediterraneo

Qualche domanda che ci siamo posti anche noi prima di partire

  • Cosa portare in crociera MSC ?  Per quanto riguarda il vestiario risponderò alla domanda successiva. Portate una buona crema solare, cappelli per le escursioni, zainetto o borsa comoda sempre per le escursioni. Una presa elettrica internazionale perché in cabina non bastano mai per caricare telefoni, telecamere ecc. Foulard e ombrello per le evenienze, farmaci vari,
  • Come vestirsi in crociera MSC ? Ricordatevi , se deciderete di fare una crociera, che dovrete portare una bella valigia grande. Si perché dovrete portare degli abiti comodi e leggeri per il giorno, per fare le varie escursioni oppure per vivere la nave. Portate il costume e copricostumi da utilizzare in piscina oppure se farete delle gite in mare. Cappelli per proteggervi dai raggi solari, in Grecia sono indispensabili. Abili eleganti o comunque più formali per la sera, ci saranno le serate a tema : la serata in bianco, la serata anni 80, la serata di gala, quella con il comandante ecc. quindi riempite la valigia!!!! Scarpe: ricordatevi le scarpe da ginnastica per la palestra, dei sandali, scarpe comode ma anche scarpe eleganti con il tacco per la sera. Un impermeabile leggero perché il tempo è sempre imprevedibile, dei coprispalle o giacchini per proteggervi dall’aria condizionata che in nave è sempre troppo forte.
  • Cosa è compreso nella crociera MSC ? Quando partite per la crociera informatevi bene cosa comprende il vostro pacchetto e se necessario integratelo con le bevande. Nella nostra nave erano inclusi acqua, caffè, tè e tisane 24/24 però poi per la cena si doveva prendere il pacchetto bevande, si può scegliere. Pacchetto solo acqua, vino, acqua e vino ecc. Se deciderete di fare il pacchetto all inclusive ognuno della cabina dovrà farlo anche se berrà solo acqua. Per il mangiare non vi preoccupate perché ce ne sarà in abbondanza  ad ogni ora della giornata.
  • Sono ammessi i cani? Purtroppo i cani non sono proprio ammessi.
  • Si può avere all inclusive? Assolutamente si, ma dovrà fare il pacchetto ogni componente della famiglia.
  • Quando conviene prenotare? Solitamente per avere delle buone offerte si prenota con mesi di anticipo, noi siamo stati fortunati a trovare un lasti minute.
  • Come e quanto si mangia in crociera? In crociera si potrebbe mangiare all’infinito, in ogni momento della giornata. Dalle 6.30 alle 11.00 è aperto il ristorante per la colazione, alle 11.30 apre il fast food, quindi pizza a volontà, hamburger, hot dog, patatine fritte e frutta. Dalle 12.00 alle 15.00 è aperto il ristorante per il pranzo e logicamente il fast food rimane aperto fino alle 19.00. Alle 18.30 apre il ristorante per la cena e comunque per il ristorante alla carta si dovrà scegliere l’orario, ricordatevi alla prenotazione.
  • Le crociere sono sicure? Prima di salire sulla nave vengono fatti tutti i controlli come in aeroporto, metal detector ecc. Questo controllo viene ripetuto ogni volta che si scende per le escursioni. Appena si sale sulla nave vi verrà consegnata una carta che sarà la vostra carta di identità sulla nave, indispensabile anche per scendere durante le escursioni, e sarà anche la vostra carta di credito per acquistare oggetti, escursioni e bevande extra. Monitoratela per evitare sorprese.
  • Le mance sono obbligatorie?  Ricordatevi che quando si va in crociera si dovrà aggiungere ad ogni giorno un tot per le mance obbligatorie. Obbligatorie per Costa Crociere, ma per quanto riguarda MSC si potrà decidere di non darle, l’importante è comunicarlo e farle defalcare al momento del saldo.
  • Cosa si fa in crociera? In crociera non ci si annoia mai, seguite il giornale di bordo che vi mostrerà tutte le attività della nave. Si balla, si gioca, si gareggia e ci si diverte. Ci si può rilassare in piscina oppure si può giocare a ping pong, minigolf, calcio ecc. Si può andare in palestra oppure rilassarsi nell’idromassaggio. A voi la scelta.

Io vi consiglio di fare un’assicurazione di viaggi per crociere, almeno sarete coperti per ogni problema medico o altro.

 

Spero di esservi stata di aiuto.

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *