1-VIAGGIO ON THE ROAD IN CALIFORNIA E PARCHI DELL’OVEST!

VIAGGIO ON THE ROAD, MONUMENT VALLEY

Diario di un VIAGGIO ON THE ROAD IN CALIFORNIA E PARCHI DELL’OVEST. Descrizione del viaggio, le zone visitate, le tappe, i pernottamenti e tutto quello che c’è da sapere sul viaggio on the road.

Abbiamo deciso di aprire una nuova rubrica, ” AMICI CURIOSI IN VIAGGIO “, dove chi vuole può raccontare le proprie esperienze di viaggio, dare consigli e far rivivere la magia dei propri viaggi, sia lontani che vicini. Se anche te vuoi partecipare, contattami e sarò felice di pubblicarli. Segui anche la nostra pagina Facebook per tenerti aggiornata.  TUTTI I LUNEDI’ PUBBLICHEREMO I VIAGGI DEGLI “AMICI CURIOSI IN VIAGGIO”.

Oggi a raccontare il suo viaggio è Debora che ci porta in America e più precisamente nel suo VIAGGIO ON THE ROAD IN CALIFORNIA E PARCHI DELL’OVEST. Ha trascorso 20 bellissimi giorni in viaggio e ce li vuole raccontare in un diario dove scrive tutte le tappe, dove si è fermata per mangiare, per dormire e molto altro. Il racconto è un po lungo e, per non perderci nulla del suo viaggio abbiamo deciso di raccontarlo in più episodi che verranno pubblicati tutti i LUNEDI’. Mi raccomando non dimenticate questo giorno per vivere con lei le sue emozioni ed esperienze di VIAGGIO ON THE ROAD.  Presto altre esperienze di amici, ci aspetta il Giappone la Grecia e…………

VIAGGIO ON THE ROAD
Viaggio on the road, California

 

SABATO 04 AGOSTO

Finalmente è arrivato il giorno in cui io e il mio compagno di viaggio e di vita , Simone, realizziamo un sogno chiamato : VIAGGIO ON THE ROAD IN CALIFORNIA E PARCHI DELL’OVEST!
Inizialmente questo viaggio era stato programmato per agosto 2015, ma per motivi personali ho dovuto rimandare, quindi posso dire che vanta di una preparazione lunga tre anni.
Abbiamo passato 22 giorni alla scoperta dell’Ovest americano, percorso in auto quasi 4700 km, camminato per circa 270 km (avevo il braccialetto contapassi), che per qualcuno sarà poco ma per una sedentaria come me..sono tanti!!

Alle 08:30 puntuale parte il nostro volo da Bologna con scalo a Londra , ma il volo per San Francisco, con la British Airways  ha quasi tre ore di ritardo.
A parte questo inconveniente, è tutto perfetto, devo dire che è una buona compagnia.
Atterriamo a San Francisco , e dopo i vari controlli , il ritiro dei bagagli, l’attesa per il minivan collettivo (prenotato precedentemente) arriviamo al nostro hotel , situato nella zona di Union Square, il GRANT HOTEL , verso le 11 di sera. Quello che ci ha colpito immediatamente è stato il freddo pungente! Non ce lo aspettavamo!

 

DOMENICA 05 AGOSTO MONTEREY – CARMEL

Siccome volevamo vedere almeno una parte della costa, per mancanza di giorni , abbiamo valutato l’idea di fare un escursione in giornata, così dopo aver fatto colazione ci presentiamo al punto d’incontro per la visita di Monterey e Carmel.
Si è rivelata una buona idea , se non si hanno tanti giorni a disposizione e si decide di saltare la costa per concentrarci sui parchi, consiglio vivamente di fare un’escursione giornaliera da San Francisco. Prima ci siamo fermati al Pigeon Point Lighthouse , molto bello e poi ci hanno fatto scendere diverse volte , per fare le foto e per ammirare le onde dell’Oceano che sbattevano lungo le rocce. Siamo arrivati a Monterey per l’ora di pranzo, si poteva visitare il Monterey Bay Acquarium , era facoltativo, ma noi abbiamo scelto di trascorrere un paio d’ore per girarla , rilassarci e mangiare un panino, devo dire che è molto carina.
Siamo ripartiti alla volta di Carmel, passando per la famosissima 17 mile drive, dove ci siamo fermati in quasi ogni punto per ammirare lo splendido panorama , dal famoso campo da golf di Pebble Beach al Lone Cypress, un albero posizionato sopra un avamposto di granito tra le onde dell’Oceano, non potevano mancare le stupende ville con i meravigliosi panorami, e le foche che si rilassano sul Seal Rock.
Dopo tutto questo siamo giunti a Carmel. Camminando abbiamo esplorato le deliziose boutique e gallerie d’arte e abbiamo raggiunto la spiaggia dove ci siamo rilassati un oretta .
Siamo rientrati a San Francisco verso le 20 , abbiamo cenato con un Hamburger e poi a nanna .

VIAGGIO ON THE ROAD, PIGEON POINT
Viaggio on the road. Pigeon point light house, California
VIAGGIO ON THE ROAD, CALIFORNIA
Viaggio on the road. California
VIAGGIO ON THE ROAD, CALIFORNIA
Viaggio on the road. California

 

LUNEDI’ 06 AGOSTO SAN FRANCISCO

Premetto che fin quando si può a me piace girare a piedi , i mezzi di trasporto li uso quando proprio non posso farne a meno.

Stamattina abbiamo iniziato a “ conoscere “ la città di San Francisco.
Ci addentriamo subito tra i grattacieli di Financial District, poi andiamo a vedere la Old St. Mary’s Church, Chinatown , la Transamerica Pyramid, e la Coit Tower , da cui si ammira uno splendido panorama sul Golden Gate bridge avvolto per metà nella nebbia.
Raggiungiamo , dopo una bella e faticosa camminata , la famosa Lombard Street con la sue curve piene di fiori, facciamo qualche foto così ci riposiamo un attimo e poi scendiamo giù verso i Pier.
Pranziamo nei pressi di Ghirardelli Square, e poi ci incamminiamo verso Fishermann’s Wharf.
Da lì iniziamo a vedere i vari Pier , e acquistare qualche souvenir, arriviamo al Pier 39, dove stesi al sole ci sono tantissimi leoni marini..fantastici !!
Dopo di che arriviamo al Pier 33, dove alle 18.00 partirà il traghetto per la nostra escursione ad Alcatraz.
Mentre raggiungiamo l’isola, la vista di San Francisco , con le sue strade sali e scendi , i suoi grattacieli , ci lascia senza parole.
Appena giunti ad Alcatraz , iniziamo la visita della prigione prendendo la nostra audio-guida in italiano, il tutto è stato davvero molto interessante , e ben organizzato, per qualcuno sarà una cosa molto triste da poter tralasciare ma secondo me, merita davvero di essere vista.
Avevo prenotato la visita di sera perché tornando volevo ammirare il tramonto , ma , non so , sarà stato il freddo (ed era agosto!!) non me lo sono goduto granché.
Rientriamo al Pier di San Francisco sulle 21.00, ceniamo lì sul porto , poi per arrivare in hotel ,visto che era un po’ tardi, faceva freddo , e noi eravamo un po’ stanchi abbiamo deciso di prendere un taxi.

VIAGGIO ON THE ROAD, ALCATRAZ
Viaggio on the road. Alcatraz

 

MARTEDI’ 07 AGOSTO SAN FRANCISCO

Dopo colazione raggiungiamo prima Union Square, poi l’angolo tra Market Street e Powell Street per vedere il Cable Car Turnaround : quando il cable car arriva al capolinea , la gente scende e due uomini a mani nude lo girano , pronto a far salire la gente in fila (già alle 8.30 di mattina ce ne era tantissima) e poi ripartire.
Dopo aver scatto qualche foto e video prendiamo l’autobus , e arriviamo al Golden Gate park.
Di questo enorme parco abbiamo deciso di visitare il Japanese Tea Garden, e siccome era una mattinata grigia e “freddina” ci prendiamo un bel thè caldo e qualche biscotto, poi facciamo un giro dentro questo giardino , molto particolare, lo consiglio a me è piaciuto molto!
Usciamo e prendiamo l’autobus che ci porta al Golden Gate Bridge, a dire il vero volevamo attraversarlo a piedi , ma era troppo freddo e tirava vento , quindi ci abbiamo rinunciato.
Siamo tornati verso il centro città , nella zona di City Hall,  a piedi abbiamo raggiunto Alamo Square , saliti sulla collinetta, siamo rimasti affascinati dalle Painted Ladies, le casette colorate tutte in fila, ci siamo rilassati un po’, un panorama stupendo .
Purtroppo i giorni in questa splendida città della California sono già terminati ci sarebbe piaciuto andare a Sausalito, ma ci voleva almeno una mezza giornata in più.

VIAGGIO ON THE ROAD, SAN FRANCISCO PARK
Viaggio on the road. San Francisco
VIAGGIO ON THE ROAD, SAN FRANCISCO
Viaggio on the road. San Francisco

 

MERCOLEDI’ 8 AGOSTO SAN FRANCISCO – YOSEMITE – LEE VINING : KM.420

Lasciamo l’hotel e ci dirigiamo all’AVIS  per ritirare l’auto, quì inizia veramente il nostro Viaggio on the road.
Facciamo mezz’ora di fila, poi andiamo in garage e ecco la nostra compagna di viaggio , una Ford Eco Sport Rossa! Nuovissima !
A dire la verità speravamo di fare un giro di prova all’interno, più che altro perché nessuno di noi due conosceva il cambio automatico, invece niente , ci siamo subito catapultati in mezzo al traffico di San Francisco!
C’era un po’ d’ “ ansia “ in macchina , ma dopo aver attraversato il Bay Bridge, tutto a posto!

Il giorno prima avevano aperto l’entrata per lo Yosemite (chiusa a causa dell’incendio) , così siamo riusciti ad attraversarlo, purtroppo la Valley era chiusa , ma siamo riusciti a fare bene il Tioga Road , con varie soste e qualche camminata, un po’ di fumo nell’aria c’era ovviamente, però abbiamo visto dei bei paesaggi.
Siamo arrivati al YOSEMITE GATEWAY MOTEL per il pernottamento a Lee Vining e dopo aver lasciato i bagagli siamo andati a Monolake , per il tramonto ed infine abbiamo cenato in un ristorantino di fronte al motel.

VIAGGIO ON THE ROAD, YOSEMITE
Viaggio on the road. Yosemite National Park, America

 

GIOVEDI’ 09 AGOSTO BODIE – DEATH VALLEY : KM. 480

Facciamo una piccola colazione, poi andiamo a visitare Bodie, già alle 9 siamo lì, c’è ancora poca gente, si gira bene, è una città fantasma molto suggestiva, ci siamo stati circa un ora e mezza , se si alloggia a Lee Vining consiglio di farci un giro , dista circa una cinquantina di km , l’ingresso costa 8$ a persona ma merita veramente.
Siamo ripartiti direzione Mammoth Lake , dove ci fermiamo per una passeggiata e un panino veloce.
Riprendiamo la US-395 verso sud, per la prima volta percorrendo questa strada abbiamo la vera sensazione di essere sul classico stradone della California, km e km di niente , e comincia a sentirsi il caldo , ci fermiamo a Bishop, facciamo una passeggiata e ci prendiamo una bibita ghiacciata, poi di nuovo in marcia direzione Death Valley per proseguire il nostro viaggio on the road.
Intorno 18 siamo a Panamint Springs, facciamo il pieno , e ci dirigiamo verso Mesquite Flat Dunes .
Bellissimo!! Si sente il calore che ti avvolge e camminare a piedi nudi su queste dune non ha prezzo!
Arriviamo al FURNACE CREEK RANCH , ci abbiamo messo parecchio tempo a trovarlo perché una parte era in ristrutturazione e poi il navigatore ci dava un altro ingresso, ma ce l’abbiamo fatta.
Lo consiglio , è molto grande, ma siamo stati bene, ha un ristorante all’interno dove si può trovare di tutto.

VIAGGIO ON THE ROAD, BODIE
Viaggio on the road. Bodie, America
VIAGGIO ON THE ROAD MONOLAKE
Viaggio on the road, Monolake, Stati Uniti

VENERD’I 10 AGOSTO DEATH VALLEY – LAS VEGAS : KM. 270

Sveglia alle 06.00, ci prepariamo e lasciamo il ranch, andiamo subito al bacino di Badwater, dopo una lunga camminata arriviamo in mezzo a questo lago salato , a 86 metri sotto il livello del mare, il punto più basso degli Stati Uniti.
Riprendiamo l’auto e percorriamo Artist’s drive , non ci sono parole per descrivere questa strada , se non che è uno spettacolo! Arriviamo all’ Artist’s Palette, parcheggiamo l’auto e ci incamminiamo , un gioco di colori meraviglioso, facciamo varie foto e ripartiamo.
Arriviamo al Zabriskie Point. Anche qui una vista da togliere il fiato.

Riprendiamo l’auto e ci dirigiamo al visitor Center cambiamo il biglietto singolo fatto la sera prima alla macchinetta (perché il VC era chiuso ) e acquistiamo l’Annual Pass, pagando la differenza.
Ci riforniamo di acqua e partiamo alla volta di Las Vegas!

Passiamo da Pahrump dove facciamo benzina e un pasto veloce e arriviamo al nostro Hotel , il NEW YORK NEW YORK , intorno alle 15.00.
Parcheggiamo l’auto nel garage multipiano e ci dirigiamo a fare il check-in, facendo attenzione a non perderci da quanto è immenso! Lasciamo le valigie in camera, e subito in giro per l’hotel , è enorme, una città! C’è veramente di tutto!
Le temperature sono alte , circa 40 gradi e molta umidità ma noi ci vogliamo fare del male e usciamo , ci incamminiamo sulla strip , un caldo insopportabile , ma resistiamo , arriviamo al Paris, poi al Bellagio , proseguiamo ancora ma alla fine il caldo e l’umidità la spuntano , rientriamo in hotel , ci mettiamo il costume e piscina!

La sera usciamo , in giro sulla Strip , rivisitiamo il Paris, e proseguiamo .. un fiume di gente, di tutti i tipi , arriviamo al Venetian, ritorniamo indietro , ci fermiamo al Mirage per lo spettacolo del vulcano, poi al Bellagio per quello delle meravigliose fontane.

Con i piedi distrutti rientriamo in hotel.

VIAGGIO ON THE ROAD, DEATH VALLEY
Viaggio on the road, Death Valley, Usa

 

SABATO 11 AGOSTO LAS VEGAS

Stamattina niente sveglia , ma alle 8 siamo già in piedi, una colazione allo Starbucks dell’hotel e piscina !
Oggi giornata di relax.
Sulle 21:00 usciamo per fare un giro dall’altra parte della Strip , ma inizia a piovere con un vento fortissimo, niente rientriamo in hotel .
Dopo un ora smette ci incamminiamo verso il Mandalay Bay, passando dall’Excalibur, non c’è nessuno in strada, e inizia a piovere , entriamo al Mandalay Bay, e prendiamo il trenino gratuito che ci riporta al nostro hotel.

VIAGGIO ON THE ROAD, LAS VEGAS
Viaggio on the road. Las Vegas, Usa
VIAGGIO ON THE ROAD, LAS VEGAS
Viaggio on the road. Las Vegas, Usa
VIAGIO ON THE ROAD, LAS VEGAS
Viaggio on the road. Las Vegas, Usa. Hotel Venetian
VIAGGIO ON THE ROAD, LAS VEGAS
Viaggio on the road. Las Vegas, Usa

 

Il nostro viaggio on the road in California e  parchi dell’ovest non è terminato, anzi ci aspettano le tappe più sorprendenti del nostro viaggio ma, purtroppo, dovrete attendere una settimana . Per il momento il mio viaggio si ferma e vi attende fino a LUNEDI PROSSIMO, non mancate.

Potrebbe interessarvi anche Viaggio nel Nord Est Usa, itinerario On The Road

Se vi è piaciuto mi raccomando di condividerlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *