Biscotti alla Lavanda, il profumo dell’estate in ogni stagione

Biscotti alla Lavanda

Biscotti alla Lavanda, il profumo dell’estate  in casa. Dei biscotti semplici da preparare, che potrete gustare nelle fredde giornate invernali, di fronte al camino, con una buona tisana. Il profumo e la semplicità che vi regalerà un momento di primavera/estate in casa.

Molto spesso mi è capitato di notare chef che utilizzano dei fiori profumati per i loro piatti. Anche io, avendo un bel cespuglio di lavanda, ho voluto provare dei sapori nuovi in cucina. Il profumo che sprigionano durante la cottura, vi regalerà dei momenti estivi in qualsiasi stagione dell’anno.

La frolla, che rimane friabile, è molto buona e il sapore di lavanda non è troppo deciso. Sono sicura che rimarrete stupiti anche voi. Io sono rimasta molto soddisfatta dei miei Biscotti alla lavanda, anche se non tutti a casa hanno gradito l’idea.

 

Ingredienti:

  • 50 g. Fecola di patate
  • 100 g. Zucchero a velo
  • 240 g. Farina 00
  • 1 Uovo
  • 50 g. di Burro
  • 60 g. di Latte
  • 4 g. di Bicarbonato di sodio
  • 1 pizzico di Sale
  • 1 cucchiaino abbondante di Lavanda essiccata

 

Procedimento dei Biscotti alla Lavanda
  1. Riscaldare leggermente il latte e versarci dentro i fiori di Lavanda essiccati.
  2. Aggiungere lo zucchero a velo e mescolare per farlo sciogliere.
  3. Aggiungere il burro a temperatura ambiente, tagliato a pezzettini.
  4. Versare la fecola di patate e il sale, sempre mescolando.
  5. Aggiungere l’uovo, la farina e il bicarbonato.
  6. Impastare velocemente tutti gli ingredienti per formare un panetto morbido. Schiacciare leggermente e metterlo dentro ad una bustina trasparente e chiuderla.
  7. Riporre in frigorifero e lasciar riposare per almeno 30 minuti.
  8. Stendere l’impasto, un pezzo alla volta, e , utilizzando un taglia biscotti della forma che preferite, iniziare a dare forma ai  vostri biscotti.
  9. Cuocere in forno già caldo, a 190° per circa 10/12 minuti. Non devono essere troppo dorati.
Biscotti alla Lavanda
Procedimento

Spero che vi sia piaciuta e ci vediamo alla prossima ricetta. Mony

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *